Di che cosa tratta la legge sulla medicina della procreazione?

La tecnica medica consente oggi di analizzare gli embrioni fecondati artificialmente per valutare la presenza di malattie ereditarie e genetiche. Il metodo di analisi è denominato «diagnosi preimpianto» (DPI).

Il Consiglio federale ha raccomandato al Parlamento di autorizzare la nuova tecnologia, ma limitatamente alle coppie che sono colpite da una grave malattia ereditaria. Si tratterebbe in tal caso di 50 – 100 analisi all’anno.

Il Parlamento non ha ascoltato il Consiglio federale. Esso ha optato per una decisione spingendosi oltre misura. Invece di concentrarsi unicamente sulle malattie ereditarie gravi, ora oltre 6’000 coppie all’anno potrebbero lasciare analizzare i loro embrioni fecondati artificialmente secondo qualsivoglia criterio possibile e farli annientare qualora non fossero di loro piacimento.